Infinito Scola, le lezioni non finiscono mai: “A volte mi sento vecchio, ma mi diverto”

Infinito Scola, le lezioni non finiscono mai: “A volte mi sento vecchio, ma mi diverto”

È il più vecchio giocatore di basket nel torneo di Tokyo, ma a vederlo in campo non si direbbe. Perché Luis Scola a 41 anni in campo continua a dominare. Ha trascinato lui l’Argentina ai quarti contro l’Australia, con 23 punti e 10 rimbalzi nella partita decisiva contro il Giappone. “È incredibile, è un giocatore incredibile” dice con gli occhi che brillano Facundo Campazzo, l’altra star di questa Argentina. Per quanto Facu sia fenomenale, Scola è a un livello diverso: per l’Argentina è una leggenda vivente, l’ultimo reduce della Generacion Dorada, quella della medaglia d’oro del 2004.

Fonte: https://www.gazzetta.it/olimpiadi/discipline/basket/02-08-2021/tokyo-2020-scola-piu-vecchio-basket-ma-mi-diverto-42098273385.shtml

Nancy
Nancy Non esistono per me storie ed emozioni che non possono essere narrate, o volti, i cui profili, non possono essere fedelmente tracciati.
Valutazione: