Eurolega, Milano cade in casa: 72-93 per l'Olympiacos

Eurolega, Milano cade in casa: 72-93 per l'Olympiacos

Cade in casa l’AX Milano battuta da un Olympiacos letale dal perimetro, 72-93. Gran serata al tiro per i greci (18/33 da tre) che scappano già nella prima parte di gara con Dorsey incontenibile, in un secondo tempo più ruvido non riesce la rimonta all’Olimpia nonostante un ottimo Shields. Eccellente prova collettiva degli uomini di coach Bartzokas, con Larentzakis decisivo nello scardinare la difesa biancorossa.

LA PARTITA

—   Partenza pazzesca dall’arco per l’Olympiacos, Walkup e compagni scappano via con tre triple consecutive, 2-9. Con pazienza l’AX cerca di tessere la tela affidandosi a Datome, prosegue però il fuoco greco, a referto ancora Dorsey con un botto da distanza siderale, 4-13. Lievita sino alla doppia cifra il vantaggio degli uomini di coach Bartzokas, tap-in di Vezenkov, con il ciclone Dorsey ad imperversare, 6-18. Si aggrappa all’esperienza dei suoi grandi veterani Milano, Hines recupera ed offre a Shields la bomba del meno 9, 13-22. L’ex Baskonia aumenta il numero dei giri e si prende sulle spalle l’attacco biancorosso, un’incursione di Delaney vale il meno 5 a fine primo quarto, 25-30. Sparatoria infinita anche in apertura di secondo periodo, botta e risposta Daniels-Vezenkov, più aggressiva la difesa milanese (stoppate di Hines e Daniels), aggancio a quota 33. Nuova fiammata ospite con Sloukas che gestisce e si mette anche in proprio, massimo vantaggio sul più 12 con Martin protagonista, 33-45. Un ruggito di Datome infiamma i 7.500 del Forum, non si scompone l’Olympiacos, il luna park greco premia anche Larentzakis e Printezis, 45-60 all’intervallo.

ALL’INSEGUIMENTO

—   Lotta feroce dopo la pausa lunga, l’Olimpia sbaglia ma è leonina a rimbalzo d’attacco, cinque punti di fila di Shields per il meno 10, 50-60. Scendono le percentuali dei greci, Melli si immola in difesa, ospiti a secco per oltre 4 minuti ma l’AX non sfonda, 50-62. Papanikolau pesca due preziosi falli in attacco dei padroni di casa, Datome schioda Milano da quota 53 ma l’Olympiacos è sempre in controllo del match che trova anche le zampate del veteranissimo Printezis, 57-72 al 30’. Prova la spallata per rientrare l’AX in apertura di quarto periodo, Rodriguez e Shields suonano la carica, storie tese tra l’ex Trento e Larentzakis. Sale la tensione con Sloukas a gestire il vantaggio ospite, scivola sino a meno 19 la truppa di Messina prima della tripla di Rodriguez che sembra rimettere in partita mentalmente i padroni di casa, 63-77. Non tremano le mani dei greci con Walkup che tiene lontana una Milano che ha ancora carburante, ma non la lucidità, per cercare la disperata rimonta. Una tripla di Larentzakis spacca il cuore all’Olimpia, Walkup e Sloukas abbassano il ritmo per amministrare il vantaggio, del regista ellenico la bomba che chiude la contesa, 72-88.

AX MILANO Shields 26, Datome 12, Rodriguez e Delaney 8

OLYMPIACOS PIREO Larentzakis 18, Dorsey 14, Vezenkov 12

Fonte: https://www.gazzetta.it/Basket/Eurolega/26-11-2021/eurolega-olimpia-milano-olympiacos-72-93-risultato-finale-430164418008.shtml

Vincenzo
Vincenzo Medico Chirurgo, Psicoterapeuta, Odontoiatra. Specialista ambulatoriale presso l’ASL Napoli 1 Centro. Coach professionista. Terapeuta EMDR.
Valutazione: