Eurocup, la Virtus va con Hackett, Venezia ko. Anche Trento si arrende

Eurocup, la Virtus va con Hackett, Venezia ko. Anche Trento si arrende

Esordio di Daniel Hackett e la Virtus supera di slancio Venezia. Jaiteh dà scacco matto all’Umana (24 punti, 12 rimbalzi, 8 falli subiti, 41 di valutazione), anche se la Reyer cede il derby d’Eurocup solo nell’ultimo quarto, quando cala fisicamente. Trento cade (anche) in Polonia e prosegue la sua stagione “nera” in Europa.

VENEZIA-VIRTUS BOLOGNA 72-83

—   Umana senza Vitali e Cerella, De Raffaele recupera Tonut (14 punti, 4 assist), Segafredo con 3 positivi al Covid nel gruppo squadra (tra i giocatori non va a referto Pajola), dopo l’effettuazione di un giro di tamponi rapidi. Esordio con la Virtus di Daniel Hackett, appena arrivato dal Cska Mosca. Scariolo perde Belinelli (problema muscolare coscia sinistra) dopo un minuto e mezzo, il cambio è… Teodosic. Tanti errori, punteggio basso (6-10 al 5’), tanti falli, fischiati soprattutto agli orogranata. Arriva l’esordio di Hackett (8 punti) con la Segafredo e il play “marchia” a fuoco la seconda parte della frazione (13-19). Venezia appesantita nei falli (3 Watt, Morgan, ottimo impatto, e Sanders), ma è Jaiteh che domina la scena (8 punti, 7 rimbalzi) contro cui faticano i lunghi della Reyer. La Segafredo scappa (18-27), Theodore (18 punti) prova a riportare a galla la Reyer (29-35), fino alla colombella finale di Cordinier (29-37). Il derby si accende nel terzo quarto con Theodore e Tonut immarcabili da una parte, Jaiteh devastante sul fronte bianconero, mentre Teodosic dispensa assist (10) e triple (10 punti). La rimonta della Reyer è nel segno di Tonut (45-47), derby in bilico, ma la potenza di Jaiteh spezza nuovamente gli equilibri. L’Umana è stanca, perde troppi palloni, Alibegovic allontana definitivamente gli orogranata (63-76), Stone è l’ultimo a mollare, ma il derby è della Virtus. (Michele Contessa)

VENEZIA Theodore 18, Tonut 14, Stone 11 BOLOGNA Jaiteh 24, Teodosic 11, Cordinier 10

SLASK WROCLAW-TRENTO 77-68

—   Contro lo Slask Wroclaw arriva la tredicesima sconfitta in quattordici partite. L’unica vittoria del girone resta quindi quella all’andata proprio contro i polacchi. E dire che, nonostante la pessima campagna europea, la partita di stasera era tornata ad assumere una certa importanza dopo la probabile esclusione dei russi del Lokomotiv Kuban per le note vicende extra cestistiche. Con una vittoria Trento sarebbe potuta tornare in corsa per la qualificazione al turno successivo. La sconfitta non chiude matematicamente i giochi, ma per una squadra in grande crisi, che nel 2022 ha vinto una sola partita, anche solo evitare l’ultimo posto nel girone sembra oggi un miraggio. Già dalle prime battute si è capito che non sarebbe stata una partita facile. Il super inizio di Dziewa (14 punti nel solo primo quarto) trascina lo Slask a + 9 (21-12). Trento comincia subito male, ma riesce a riprendersi con le triple di Caroline. Gli ingressi di Forray e Ladurner danno brio ad una squadra fino a quel momento spenta, che riesce a chiudere il primo quarto ad un solo possesso di distanza (23-20).

Il capitano e il giovane altoatesino sono decisivi per consentire all’Aquila di raggiungere prima il pareggio e poi passare in vantaggio (35-40 dopo la tripla di Flaccadori). Nel match regna comunque l’equilibrio e i polacchi riescono a recuperare con il folletto Trice. A metà partita il risultato è in parità (40-40). La tripla di Mezzanotte in apertura sembra un buon presagio, ma l’attacco di Trento si inceppa (solo 9 punti nel terzo quarto) e così lo Slask può tentare la nuova fuga (56-45). Come non bastasse Caroline deve accomodarsi in panchina, gravato da 4 falli, ma la Dolomiti Energia con un colpo di coda riesce ad accorciare a -5 (49-54 a fine terzo quarto). I polacchi tornano alla carica e i tiri dall’arco di Caroline e Reynolds non bastano per ricucire il distacco, tornato anche in doppia cifra. La difesa trentina regge, ma in attacco i punti latitano, così lo Slask va a +12 (71-59). Trento non ha le forze per recuperare, lo Slask vince e si candida al passaggio del turno. (Andrea Orsolin)

WROCLAW Dziewa 25, Trice 21, Kanter 10 TRENTO Caroline 20, Reynolds 11, Forray 10

Fonte: https://www.gazzetta.it/Basket/Eurolega/09-03-2022/basket-eurocup-virtus-va-hackett-venezia-ko-anche-trento-si-arrende-4301778494048.shtml

Vincenzo
Vincenzo Medico Chirurgo, Psicoterapeuta, Odontoiatra. Specialista ambulatoriale presso l’ASL Napoli 1 Centro. Coach professionista. Terapeuta EMDR.
Valutazione: