Virtus Bologna, che colpaccio: arriva Nico Mannion!

Virtus Bologna, che colpaccio: arriva Nico Mannion!

Dall’Olimpiade alla Serie A. Nico Mannion ha detto sì alla Virtus Bologna, l’ennesimo colpo clamoroso della gestione Baraldi che grazie alla disponibilità di patron Zanetti ha messo le mani sul figlio di Pace, 20enne reduce da una stagione in Nba coi Warriors che alle Olimpiadi con la Nazionale ha mostrato tutto il suo talento. È stato un affare lampo, nato e concluso in meno di 24 ore, ma che consegna a Sergio Scariolo un altro talento con cui costruire la sua Virtus per l’obiettivo del ritorno in Eurolega.

L’AFFARE

—   La Virtus per il ruolo di play aveva inizialmente messo gli occhi su Chris Chiozza, 25enne che ha giocato l’ultima stagione Nba con Brooklyn ma che alla fine ha trovato un contratto in Nba coi Warriors, proprio quell’accordo two-way (a metà tra G-League e prima squadra) che Mannion aveva nella passata stagione. È quella la mossa che ha messo la Virtus sulle tracce del figlio di Pace, convinto fino alla scorsa settimana di avere un futuro in Nba ma ritrovatosi improvvisamente ai margini. L’offerta di Bologna è stata importante, un contratto biennale che permette a Mannion di crescere, passando dall’ala protettrice di Steph Curry, il suo idolo da bambino, a quella di un maestro del ruolo come Milos Teodosic, in una società ambiziosa come la Virtus, in uno degli ambienti più simili all’Nba che si possono trovare fuori dall’Nba. Un’offerta a cui Mannion ha deciso di dire sì, sapendo che i suoi diritti in Nba resteranno dei Warriors. Nico avrà un’opzione d’uscita per tornare in Nba la prossima estate.

LA CARRIERA

—   Nato a Siena il 14 marzo 2001, Mannion è stato scelto con la 48ª scelta al Draft 2020 dai Golden State Warriors, la stessa squadra che nel 1983 aveva portato in Nba il padre Pace. Sotto la guida del suo idolo Curry, Mannion ha giocato 30 partite, chiudendo a 4.1 punti e 2.3 assist di media in 12.1 minuti a gara. Mannion sembrava aver trovato posto fisso nel roster tra marzo e aprile come point guard di riserva, tanto che si parlava di una possibile conversione del suo contratto two-way in uno regolare. Quando coach Kerr ha accorciato le rotazioni Nico è rimasto fuori e ha giocato poco. La Virtus Bologna era la scelta migliore per la sua carriera. E ha deciso di accettarla.

LE PAROLE

—   “Annuncio con grandissima soddisfazione l’arrivo nel roster di Virtus Segafredo di Nico Mannion - ha detto l’a.d. Baraldi -, giovane di grandissimo talento, che nelle recenti uscite della Nazionale Italiana, sia nel preolimpico che nella fase finale delle Olimpiadi, ha dimostrato tutto il suo valore e potenziale tecnico. Il buon esito della operazione è stato possibile grazie alla determinazione e al desiderio che il dott. Massimo Zanetti ha ancora una volta manifestato per fare diventare sempre più grande la nostra Virtus. Nico è stato, sin dall’inizio di questo mercato, uno degli obiettivi più importanti e le trattative per portarlo a giocare alla Segafredo Arena sono iniziate da parecchie settimane. Se Mannion è arrivato alla Virtus è grazie al lavoro e al gioco di squadra messo in campo dal vertice della Società, insieme al nostro coach Sergio Scariolo. Un’annotazione particolare vorrei riservarla a Paolo Ronci che ha sin dall’inizio creduto di poter portare a temine con successo questa importante operazione di mercato”.

Fonte: https://www.gazzetta.it/Basket/SerieA/10-08-2021/nico-mannion-virtus-bologna-420340520518.shtml

Nancy
Nancy Non esistono per me storie ed emozioni che non possono essere narrate, o volti, i cui profili, non possono essere fedelmente tracciati.
Valutazione: