Treviso in caduta libera: esonerato Menetti, arriva Nicola

Treviso in caduta libera: esonerato Menetti, arriva Nicola

Treviso ha esonerato Max Menetti, chiamando in panchina fino a fine stagione una gloria del basket trevigiano: Marcelo Nicola. L’italo-argentino è stato una delle colonne dell’era Benetton: otto trofei vinti, tra cui due scudetti, tra il 1998 e il 2004. “Felice ed emozionato di essere qui” ha detto Nicola che esordirà domenica a Varese, inseguendo i punti salvezza.

Con un comunicato il club ha prima salutato il coach esonerato: “La società ringrazia di cuore coach Menetti per le emozioni intense e indelebili vissute insieme nella cavalcata che ha portato il club a conquistare il primo trofeo della sua storia, la Coppa Italia di Serie A2, continuando poi con la promozione nella massima serie, consolidata nelle stagioni successive fino al raggiungimento dei playoff per la prima volta a cui è conseguito lo storico accesso a una coppa europea, dove la squadra si è messa in luce sul palcoscenico continentale fino alle Top16. Un percorso di crescita e maturazione in cui coach Menetti è stato un fondamentale pilastro che resterà impresso a grandi lettere nella storia del club di cui ha condiviso sin da subito il progetto. La stima e l’amicizia verso l’allenatore e l’uomo Massimiliano Menetti rimangono immutate”.

LA SITUAZIONE

—   Nel girone di ritorno la squadra ha vinto, con molta difficoltà, appena tre partite sulle otto giocate, al Palaverde contro Tortona e Trento, e a Pesaro. Ha perso contro tutte le avversarie dirette per la salvezza: in casa con la Fortitudo, con cui è 0-2; a Cremona, al termine di una partita cestisticamente imbarazzante; e ieri sera è arrivata l’ennesima débâcle casalinga, stavolta contro Napoli, con cui ora è 0-2. Treviso oggi è una squadra allo sbando: giocatori irriconoscibili, fiducia ai livelli minimi, piazza in subbuglio e coach Menetti incapace di accompagnare il gruppo verso una svolta reale.

LA CONTESTAZIONE

—   Contro il team campano, a metà gara il punteggio era 13-37, dopo un secondo quarto in cui la squadra di casa era riuscita a segnare appena 3 punti, a fronte dei venti avversari. Inutile il tentativo di reazione nel secondo tempo, ormai la partita era andata. Scontata la contestazione dei tifosi, che si è trasferita immediatamente dagli spalti (a dire il vero mezzi vuoti, nonostante il ritorno al 100% di capienza) ai social. L’unica (o quasi) a non condannare ancora Treviso Basket al ritorno in A-2, dopo appena tre anni nella massima serie, è la matematica: i veneti sono terz’ultimi, con due lunghezze sulla Fortitudo e quattro su Cremona. Hanno ancora sette gare da giocare, tra cui le sfide impossibili con Milano e Virtus Bologna.

Fonte: https://www.gazzetta.it/basket-italiano/04-04-2022/basket-serie-a-crisi-treviso-menetti-discussione-4302163175259.shtml

Vincenzo
Vincenzo Medico Chirurgo, Psicoterapeuta, Odontoiatra. Specialista ambulatoriale presso l’ASL Napoli 1 Centro. Coach professionista. Terapeuta EMDR.
Valutazione: