Trento, prima gioia con super Caroline. Brindisi piega Tortona in volata

Trento, prima gioia con super Caroline. Brindisi piega Tortona in volata

Due anticipi della terza giornata di Serie A che si completerà domenica con le altre 6 gare in cui spiccano Varese-Milano e Venezia-Virtus.

Nell’anticipo della terza giornata Trento trova la sua prima vittoria stagionale. Nei giorni del Festival dello Sport targato Gazzetta che celebra i campioni dello sport, l’Aquila può finalmente festeggiare dopo le sconfitte contro le big Milano e Virtus Bologna e il cappotto in Supercoppa. Una vittoria molto attesa per scacciare i fantasmi di questo inizio di stagione, gustandosi l’esordio di Caroline, prima infortunato, e subito decisivo con 19 punti nel 84-68 contro Cremona, a cui non basta un ottimo Harris (19 punti). L’inizio di partita è a due facce. Meglio Trento nei primi minuti, che va avanti (11-4) grazie ai cinque punti di Williams. Cremona risponde in modo deciso con un netto parziale di 15-1 (Harris protagonista con 10 punti, Cournooh con 7) e dopo 10’ comanda il gioco (18-22). L’Aquila si rifà nel secondo quarto, con Caroline e Reynolds sugli scudi, mentre dall’arco la palla non vuole proprio entrare (2/12 da tre a metà partita). Gli uomini di Molin fanno male da dentro l’area e chiudono la difesa con l’ottimo Williams, un muro sotto canestro (30-25). Cinque punti consecutivi di Tinkle valgono il pareggio a quota 30, Flaccadori dà il nuovo vantaggio Aquila, ma a metà partita Trento e Cremona sono ancora pari (40 a 40). Al ritorno dagli spogliatoi le due squadre rispondono colpo su colpo e a fine terzo quarto regna ancora la parità (63-61). L’Aquila prende il largo negli ultimi dieci minuti di gioco, trascinata sul +9 dalle triple di Reynolds e Saunders (71-62) e dilaga nel finale, chiudendo in trionfo sulle ali dell’entusiasmo di una vittoria ritrovata.

TRENTO: Reynolds 21, Caroline 19, Flaccadori 17

CREMONA: Harris 19, Cournooh 15, Tinkle 11

Tortona cede ancora in casa, stavolta ad opera di Brindisi che riscatta la serata di coppa e dà continuità al rendimento in campionato. Gara brillante, con squadre dinamiche e dalla buona circolazione; equilibrio fino all’ultimo quarto, in cui progressivamente si è accumulato il vantaggio in un paio di minuti, dal +2 al +9 e in quella fase Brindisi ha chiuso la partita. Brilla, tra i pugliesi, la coppia Chappell-Nick Perkins. Per il pivot 26 punti, nuovo high personale in Serie A. Brindisi attacca meglio l’area e piazza un parziale di 0-6 che induce Ramondino al time out all’8’. Macura in lunetta ottiene il 18-24 del primo quarto. Ospiti molto veloci ed agili senza pivot fissi, al che Ramondino si adegua aprendo il secondo periodo con un’ampia batteria di esterni, con un centro atipico come Cannon e ne ottiene dinamismo e reattività e torna al -2 al 15’, con Mascolo che marca il 25-27 e poi offre a Tavernelli l’assist della parità e la tripla del sorpasso 31-29, tutto in un minuto. Brindisi torna al +7, tra qualche palla persa dai tortonesi e qualche fallo, poi si accende Macura tra rimbalzi, recuperi e canestro decisivo per il 42-44 su cui si va in pausa lunga. Chappell si conferma prezioso nel riportare avanti i suoi, ma altrettanto lo è Macura (14 punti, unico tortonese in doppia cifra assieme a Mascolo, 17), poi sale in cattedra la ditta Wright & Cain. Brindisi sbaglia diversi liberi (8/14 al 35’), ci sono errori di palleggio da ambo le parti in una fase più concitata ma non confusa, anzi brillante per il 63-66 del 30’. Nell’ultimo periodo Brindisi difende il vantaggio oscillando tra il +2 e il +7. A metà quarto Ramondino gioca la carta Daum e ne ottiene due liberi, ma è Chappell a mettere la tripla del +9 e qui si assegna la partita, che arriva fino al 78-87 finale.

Tortona: Mascolo 16, Macura 14, Daum 9.

Brindisi: N.Perkins 26, Chappell 17, Udom 13.

Fonte: https://www.gazzetta.it/Basket/SerieA/09-10-2021/basket-serie-a-posticipi-trento-cremona-tortona-brindisi-4201730595572.shtml

Vincenzo
Vincenzo Medico Chirurgo, Psicoterapeuta, Odontoiatra. Specialista ambulatoriale presso l’ASL Napoli 1 Centro. Coach professionista. Terapeuta EMDR.
Valutazione: