Supercoppa, Venezia a valanga sulla Fortitudo: la Reyer vede le Final Eight

Supercoppa, Venezia a valanga sulla Fortitudo: la Reyer vede le Final Eight

Accesso alle Final Eight di Supercoppa dove sfiderà Milano, infortunio di Imbrò meno grave del previsto, vittoria contro Napoli 81-74 e Girone C terminato a punteggio pieno. Si è chiusa nel migliore dei modi la settimana di Treviso, che ora ha morale ed energie mentali in condizioni ottimali per guardare in faccia il primo, vero obiettivo della stagione: i preliminari di Champions League. Nel primo quarto Treviso vince la lotta a rimbalzo, ma sulla squadra di Menetti pesano le sette palle perse che condizionano i tentativi di chiudere in vantaggio, e infatti è Napoli con la testa avanti al 10’: 19-20. Nel secondo quarto lo spartito si mantiene sulla stessa lunghezza d’onda, con due squadre che si equivalgono in più aspetti del gioco e, soprattutto, nel punteggio: parità spezzata solo da una schiacciata in penetrazione di Bortolani a pochi istanti dalla sirena, che sigilla il primo tempo sul 37-35. Equilibrio è il minimo comune denominatore dei primi tre quarti, Treviso fa quanto necessario per rimanere sempre in partita forte del fatto che ha il pass per la Final Eight praticamente in tasca. Nel finale di terzo quarto due triple dei giovanissimi Faggian e Casarin (poi uscito per un guaio alla caviglia) portano i padroni di casa sul +4: 58-54. Sono i primi segnali di un quarto periodo dove Treviso riesce a giocare con maggiore scioltezza: a 6’30’’ dalla fine tocca la doppia cifra di vantaggio (69-59), prologo di un finale con Treviso sempre in controllo, fino alla sirena (+7 sul tabellone, 95-80 nella valutazione).

TREVISO: Bortolani e Sims 14, Akele 12, Dimsa 11.

NAPOLI: McDuffie 17, Velicka 12, Parks 10.

Venezia espugna il PalaDozza (95-67) dominando la Fortitudo e si avvicina alla Final Eight. Fortitudo senza Fantinelli e Totè, Reyer priva degli infortunati Bramos e Charalampopoulos con Vitali nello starting five. Ottimo impatto di Brooks e di Richardson (8-4), quando la Reyer serra le maglie, la Fortitudo va in difficoltà. Primo antisportivo di Benzing su Tonut, nella ripresa costerà carissimo al tedesco il secondo antisportivo su Watt e la conseguente espulsione sul -8 (25-33). Dall’11-11, la Fortitudo si eclissa e Venezia scappa via (14-20). Attacchi spuntati, Sanders prova ad accendere la Reyer, Richardson e Benzing cercano di scuotere i bolognesi (25-30). Watt sale in cattedra, Benzing esce di scena,Venezia scappa via (31-43) e nel terzo periodo chiude il confronto con l’Aquila (parziale 32-15) che mette in ginocchio il quintetto di Repesa che ha anche Groselle con 4 falli. Ultimo quarto di ordinaria amministrazione per la Reyer che tira ben 42 tiri liberi, ottimo Echodas (19 punti in 18’), serata di vena per Brooks, nella Fortitudo gli unici acuti sono di Richardson (16 punti).

FORTITUDO: Richardson 16, Groselle 10, Gudmundsson 9.

VENEZIA: Echodas 19, Watt 15, Brooks 14.

Classifica: Venezia 3-0; Reggio Emilia 1-1; Fortitudo 0-3

Fonte: https://www.gazzetta.it/Basket/SerieA/09-09-2021/basket-supercoppa-fortitudo-venezia-67-95-4201126906855.shtml

Nancy
Nancy Non esistono per me storie ed emozioni che non possono essere narrate, o volti, i cui profili, non possono essere fedelmente tracciati.
Valutazione: