Supercoppa: Sassari alle Final Eight, Trieste in corsa

Supercoppa: Sassari alle Final Eight, Trieste  in corsa

CREMONA-SASSARI 87-98 A 3’ dalla fine del 1° quarto David Logan entra in campo per Sassari. Cremona risponde con Filippo Gallo, classe 2004. La differenza tra Dinamo e Vanoli, sostanzialmente, sta tutta qui. Così il Sassari , più profonda e con più talento, ottiene la terza vittoria su tre e si qualifica ai quarti di finale della Supercoppa con una gara di anticipo: alle Final Eight di Bologna troverà Brindisi. Ma Cremona imbottita di giovanissimi si conferma di essere già una squadra vera nonostante l’assenza di 2 americani e di Ismael Sanogo (problemi alla caviglia). Coach Galbiati si gode il buon esordio di Malcom Miller, in quintetto nonostante due soli allenamenti con il gruppo, e uno Spagnolo in grande crescita (10-15 al tiro, 4 assist e 22 di valutazione per il 18enne di proprietà del Real Madrid). I primi 3 quarti sono pressoché identici: Sassari tenta l’allungo. Cremona risponde al fuoco con coraggio (anche grazie ai giovanissimi in campo) per poi cedere alla maggiore esperienza degli avversari nel finale di ogni periodo. In questo senso decisivo Bendzius, con canestri quasi sempre pesanti. Negli ultimi 10’ minuti la trama è un po’ diversa. Sassari dà l’idea di controllare la partita, poi a 3’ dalla fine Cremona si riavvicina a due possessi pieni, ben guidata da Spagnolo (8 punti nel 4° quarto). A 120’’ dalla sirena tripla di Logan e tutti a casa. Cremona esce dalla Supercoppa a testa altissima. CREMONA: Spagnolo 23, Miller e Pecchia 14 SASSARI: Battie e Clemmons 20, Bendzius 15

TRIESTE - TRENTO 83-82 In volata, al termine di 40’ combattuti, Trieste, con sette uomini in doppia cifra, supera Trento e resta in corsa per la vittoria del girone. Match equilibrato che ha premiato Trieste condannando Trento alla terza sconfitta consecutiva di questa Supercoppa. Per la formazione di Molin si tratta comunque di un deciso passo avanti nella crescita di squadra in vista dell’esordio in campionato. Trento esce meglio dalla palla a due comandando i primi minuti della partita. Primo vantaggio Allianz, al 5’, sul 12-11 siglato dalla seconda bomba di Mian, primo time-out della partita di Molin dopo il canestro di Konate che chiude il parziale favorevole a favore di Trieste. Rotazioni che stravolgono i quintetti nelle due metà campo, la squadra ospite regge bene e con una schiacciata di Mezzanotte chiude il primo quarto sotto di uno sul 19-18. Partita di basse percentuali ed estremo equilibrio, Trieste mantiene la testa della partita restando sempre avanti grazie ai buoni minuti iniziali di Lever e a un esplosivo Konate sulla strada della doppia doppia già nel primo tempo con 12 punti e 7 rimbalzi. Massimo vantaggio Trieste sul 38-31, primo tempo che si chiude 40-34 con il primo canestro dal campo di Banks. E’ Reynolds a trascinare Trento nel secondo tempo. Trento prova l’allungo e tocca il massimo vantaggio al 3’ sul 46-36, la risposta dell’americano (13 punti) e uno sprazzo di Mezzanotte confezionano il parziale di 13-2 che riporta avanti Trento sul 48-49. Trieste mette la testa avanti con Lever alla fine del terzo quarto, ci pensa Caroline con due triple e una schiacciata, a portare la formazione di Molin sul 60-66. Nuovo pareggio sul 70-70 a 3’ dalla fine, botta e risposta Reynolds-Banks per il 77-78 del 39’. Finale con fuochi d’artificio, Trieste avanti 83-82 a tre secondi dalla fine esegue la rimessa. Fallo in attacco fischiato a Fernandez e ultimo pallone riconsegnato a Trento tra l’incredulità dei padroni di casa. Ci prova Flaccadori, ultima penetrazione cancellata dalla stoppata di Grazulis che difende il suo canestro e regala la vittoria all’Allianz. TRIESTE: Banks 15, Grazulis 12, Konate 12, Mian 12 TRENTO: Reynolds 21, Caroline 16, Bradford 12

Fonte: https://www.gazzetta.it/basket-italiano/10-09-2021/basket-supercoppa-trieste-trento-83-82-4201152639087.shtml

Nancy
Nancy Non esistono per me storie ed emozioni che non possono essere narrate, o volti, i cui profili, non possono essere fedelmente tracciati.
Valutazione: