Sassari fuori dalla Champions. Reggio, che inizio nel 2° turno di Europe Cup

Sassari fuori dalla Champions. Reggio, che inizio nel 2° turno di Europe Cup

Esperienze diverse per Sassari e Reggio Emilia nelle coppe Fiba. I sardi sono fuori dalla Champions dopo la sconfitta in ucraina; i reggiani cominciano la seconda fase di Fiba Europe Cup con una splendida vittoria esterna.

PROMETEY-SASSARI 89-56 Sassari saluta la Champions. Il viaggio in Ucraina non raddrizza una stagione europea nata male e finita peggio, la bella prestazione di Bologna non ha un’eco contro il Prometey dell’ex Bilan e vale la quarta e decisiva sconfitta in coppa. Prima parte di gara a favore dei padroni di casa che mettono in luce tutti i limiti difensivi di Sassari, Harrison e Dowe colpiscono dalla distanza, Kennedy rifinisce nella seconda frazione e Sassari tocca il -21. Il finale di tempo però sorride alla squadra di Bucchi che, dopo essere rimasta attaccata alla gara grazie a Mekowulu e ai liberi, trova un parziale importante incorniciato dalla tripla sulla sirena di Bendzius, canestro che vale il -13 al 20’. Dopo la pausa lunga non arriva la riscossa della Dinamo, che anzi sprofonda; in attacco gli esterni di Bucchi vanno in grossa difficoltà, Robinson e Logan non battono mai l’uomo, mentre dall’altra parte del campo, Bilan e compagni, sfruttano le tante disattenzioni della difesa sarda, tanto da toccare il +25 a metà terzo quarto. La gara di fatto si chiude con 15’ di anticipo, Sassari alza bandiera bianca e saluta la Champions nel peggiore dei modi soprattutto dal punto di vista mentale, mentre il Prometey infierisce andando sopra i 30 di vantaggio. Sassari: Burnell 12, Mekowulu 10, Logan, Bendzius 9 Prometey: Harrison 17, Kennedy 16, Dowe 15

CRAILSHEIM-REGGIO EMILIA 80-84 Reggio Emilia inizia con un’importante vittoria il Second Round di Fiba Europe Cup. La squadra di coach Caja fa il blitz in Germania sul campo dei Crailsheim Merlins grazie alle ottime prove di Johnson (17 punti e 22 di valutazione) e Crawford (15 con 9 rimbalzi) decisivo nell’ultimo quarto con un break di 7-0 e autore dei liberi del successo a 4” dalla fine. Senza Candi (caviglia) e Strautins (mononucleosi) Caja sceglie il quintetto formato da Cinciarini, Thompson, Olisevicius, Johnson e Hopkins mentre coach Gleim risponde con Shorts, Lewis, Harris, Bleck e Radosavljevic. Gli emiliani partono meglio grazie a Hopkins, autore di 11 punti e 7 rimbalzi nel primo tempo, ma i padroni di casa restano sempre in scia con le triple di Lasisi e all’intervallo la gara è in equilibrio (37-38). Nel terzo quarto Reggio prova a scappare via, ma i tedeschi rispondono colpo su colpo (59-61 al 30’) e poi piazzano un break di 15-6 nell’ultimo quarto che sembra chiudere il discorso. Qui però sale in cattedra un super Crawford che con 7 punti in fila rimette in parità la gara (74-74 al 37’) e poi innesca Johnson, firmando poi i tiri liberi della vittoria a 4” dalla sirena. Nell’altra partita del gruppo J, Kiev ha invece battuto a sorpresa Anversa (90-82) e saranno proprio gli ucraini i prossimi avversari dei reggiani mercoledì 15 dicembre, nel secondo turno di Fiba Europe Cup. Prima di questo importante appuntamento la Unahotels tornerà in campo già domenica alle 18,30 contro Brindisi per l’undicesima giornata di Serie A. Crailsheim: Lasisi 19, Radosavljevic 18, Shorts 14 Reggio Emilia: Hopkins 18, Johnson 17, Crawford 15

Fonte: https://www.gazzetta.it/basket-italiano/08-12-2021/basket-coppe-fiba-sassari-champions-reggio-emilia-europe-cup-430361280170.shtml

Nancy
Nancy Non esistono per me storie ed emozioni che non possono essere narrate, o volti, i cui profili, non possono essere fedelmente tracciati.
Valutazione: