Nel basket il primo storico rifiuto italiano, Malagò: “No alla partita contro la Russia“

Nel basket il primo storico rifiuto italiano, Malagò: “No alla partita contro la Russia“

Prendere posizione. Fare scelte forti e scomode per mostrare al mondo chiaramente da che parte si sta. Per questo la Federbasket, con il pieno sostegno del Coni, ha deciso che la nazionale italiana non scenderà in campo contro la Russia nella gara di qualificazione al Mondiale 2023 che si dovrebbe giocare il 1° luglio in Italia. Si tratta del primo rifiuto di affrontare la Russia, e dunque in difesa dell’Ucraina, dello sport italiano.

CONFERMA

—   La conferma è arrivata dal presidente del Coni Giovanni Malagò a margine della Giunta nazionale Coni: “L’Italia ha deciso che non giocherà, in questo il Coni è al 100% dalla parte della Federazione. E lo stesso faranno Islanda e Olanda, che fanno parte del nostro stesso girone. Siamo molto dispiaciuti per la scelta della Fiba, non la comprendiamo. E allora la Fifa che ha estromesso squadre dalla mattina alla sera? Il Cio è stato molto chiaro, solo la pallacanestro e il biathlon non hanno seguito le indicazioni”.

L’IRA DI PETRUCCI

—   La Fiba infatti non ha ancora escluso la formazione russa dalle competizioni, circostanza che già nei giorni scorsi aveva fatto già fatto tuonare il presidente della Federbasket Gianni Petrucci, che aveva definito “la volontà di tenere ancora in sospeso la valutazione, pilatesca”. Dopo l’ufficializzazione odierna del rifiuto, Petrucci definisce la decisione “logica e necessaria di fronte a una insensibilità della Fiba che abbiamo constatato. Non si può pensare che tutto quello che è successo svanisca così. Certo, la guerra finirà, ma i decessi non si possono mai dimenticare. Lo sport non è scevro dalla società che ci circonda, le raccomandazioni del Cio sono obblighi morali. E se la massima organizzazione indica una linea, come si fa a non rispettarla? Ho avvisato anche la sottosegretaria allo sport Vezzali che condivide la nostra scelta. Ovviamente i giocatori russi non hanno nessuna responsabilità, sono colleghi come i nostri, ma una decisione analoga è stata presa anche da Islanda e Olanda. Era impensabile organizzare con tranquillità una partita contro la Russia. Si sarebbe dovuta giocare a Pesaro: ci dispiace per la città, ma avrà altre occasioni al più presto per ospitare la Nazionale, il nostro calendario è molto fitto”.

Fonte: https://www.gazzetta.it/Basket/mondiali/01-04-2022/qualificazioni-mondiali-basket-italia-si-rifiuta-giocare-la-russia-4302114663350.shtml

Nancy
Nancy Non esistono per me storie ed emozioni che non possono essere narrate, o volti, i cui profili, non possono essere fedelmente tracciati.
Valutazione: