Liba, tante idee per lo sviluppo del basket con la “benedizione” di Francesco

Liba, tante idee per lo sviluppo del basket con la “benedizione” di Francesco

La Liba Italia (Legends international basketball association) è nata l’8 febbraio 2021 e ha già sviluppato una serie così ampia di idee e progetti da far invidia alle associazioni che dovrebbero farlo di mestiere. Invece qui si parla di ex campioni che nel tempo libero si dedicano allo sviluppo del basket: ammirevole. Presidente è Carlo Caglieris, direttore generale Pier Luigi Marzorati, poi ci sono Dino Meneghin, Ario Costa, Alberto Merlati, Antonello Riva, Giorgio Papetti, Beppe Ponzoni, Stefano Andreani, Paolo Magnoni, Mara Fullin, Annamaria Meterangelis, Elisa Brumatti, Luisa Corallo e tanti tanti altri.

UDIENZA

—   Ieri un folto gruppo della Liba ha partecipato all’udienza generale di Papa Francesco nell’Aula Paolo VI. Nell’incontro con il Pontefice, alla fine della catechesi, hanno detto di essersi messi a disposizione dei più giovani per aiutarli a ripartire insieme, dopo l’esperienza della pandemia. Dal Papa c’era anche un campione del calibro dello spagnolo Juan Antonio Corbalan (stella del Real Madrid e oggi chirurgo). Tra i progetti della Liba non esiste solo sport agonistico ma anche e soprattutto educazione, formazione, socializzazione per i giovani, con una particolare attenzione al mondo della scuola. “La Federbasket italiana ha appena compiuto 100 anni - spiega Caglieris - ma stiamo coinvolgendo le leggende del basket anche in Spagna, Argentina, Grecia, Svizzera, Slovenia, Croazia, Grecia, Albania, Lituania e Montenegro”. A Francesco è stato donato un pallone da basket con l’autografo di tutti. Una firma, spiegano, che è anzitutto un impegno a restituire, attraverso la loro esperienza, quanto di straordinario hanno ricevuto dallo sport per fare in modo che sempre più giovani vivano l’esperienza di essere parte di una squadra. Durante la cerimonia, i partecipanti hanno indossato per l’occasione una maglietta speciale di colore blu, brandizzata col marchio dell’associazione. Una di queste maglie è stata donata a Papa Francesco, insieme ad altri pensieri, tra i quali oltre al pallone anche un libro in lingua spagnola firmato da tutti i partecipanti.

BALL RUN

—   Tra le prossime iniziative, un incontro-dibattito, sul tema degli abusi sessuali nello sport, dal 22 al 24 novembre con gli studenti in 5 scuole di Napoli, e il 7 dicembre a Milano, in occasione di Sant’Ambrogio, un ball run con partenza dall’Università Cattolica e tanto di pranzo con le 12 stelle più importanti del passato del basket maschile e femminile. E poi in cantiere anche un progetto di insegnamento e recupero dell’attività cestistica per i ragazzi di Aleppo, in Siria.

Fonte: https://www.gazzetta.it/basket-italiano/03-11-2021/liba-tante-idee-lo-sviluppo-basket-la-benedizione-francesco-4202210434960.shtml

Nancy
Nancy Non esistono per me storie ed emozioni che non possono essere narrate, o volti, i cui profili, non possono essere fedelmente tracciati.
Valutazione: