Finale: Milano 7 bellezze come le Coppe Italia vinte, Pesaro sconfitta 87-59, Datome Mvp

Finale: Milano 7 bellezze come le Coppe Italia vinte, Pesaro sconfitta 87-59, Datome Mvp

Milano-Pesaro, la finale di Coppa Italia che non ti saresti mai aspettato, non ha avuto mai storia. Trentatre anni dopo l’evento tricolore, la sfida tra le grandi rivali che hanno segnato con tre finali scudetto e due finali di coppa gli Anni 80, ha avuto un po’ di equilibrio solo nel primo quarto. Poi, il 27-6 della seconda frazione ha chiuso i giochi. E per Pesaro è stata solo una lunga agonia, con svantaggio di oltre trenta punti.

FINALE

—   Finisce 87-59, settima Coppa Italia per Milano. Datome 15 punti e premiato come mvp della manifestazione, Punter e LeDay 13, Delaney 10, per Pesaro invece Cain 15, Filipovity e Drell 12.

35’

—   Punteggio tondo: 80-50, Messina impiega i giocatori finora poco utilizzati, a partire da Moretti. Datome sempre top scorer con 15, come Cain dall’altra parte.

FINE TERZO QUARTO

—   Milano continua a macinare punti: +38 con tripla di Datome sulla sirena (74-36), per lui 15 punti.

25’

—   C’è anche un over 30 di vantaggio per Milano, sembra un allenamento: 58-27.

INTERVALLO

—   Dimostrazione di forza paurosa di Milano che ha già la Coppa Italia in tasca: +27 (48-21) con Datome (12) e Punter in doppia cifra (10).

18’

—   Dopo il +22 (37-15), Pesaro prova a rialzarsi per non subire il k.o.: ma Datome non sbaglia mai (già 12 punti) e i punti di distacco restano sempre oltre il limite di guardia. Il tabellone indica 43-21, sempre 22 sono.

13’

—   Pesaro in rottura prolungata: sembra già non esserci più partita. Ax sul +19 (34-15) dopo 13’ con 15-0 di break.

12’

—   Datome entra nel tabellino con 9 punti fila (da 2, 4/4 nei liberi, da 3). E Milano va col vantaggio in doppia cifra: 30-15, +15.

FINE PRIMO QUARTO

—   Milano al minimo sindacale si ritrova con 6 punti di vantaggio (21-15) con una conclusione di Moraschini (assist Datome). Pesaro 1/7 da 3.

8’

—   Entrano Datome e Rodriguez, Hines fa pure il play, LeDay non si marca: 18-13.

6’

—   LeDay produce punti, come Filloy: 12-10.

3’

—   Tripla di Punter e LeDay: 5-6 Milano prima di due canestri da sotto di Cain e uno di Drell.

1’

—   I quintetti. MILANO: Delaney, Punter, LeDay, Shields, Hines. PESARO: G. Robinson, Filloy, Drell, Filipovity, Cain.

LA COPERTURA

—   Sul nostro sito (e sulla pagina Facebook della Gazzetta) c’è il dietro le quinte della manifestazione coi protagonisti e ospiti d’eccezione, tutto in diretta. A fine gara, l’analisi del match e l’intera cerimonia di premiazione. Da non perdere.

Fonte: https://www.gazzetta.it/Basket/SerieA/14-02-2021/milano-pesaro-ore-1815-live-basket-final-8-coppa-italia-400685269672.shtml

Nancy
Nancy Non esistono per me storie ed emozioni che non possono essere narrate, o volti, i cui profili, non possono essere fedelmente tracciati.
Valutazione: