Doping, Moraschini squalificato per un anno: “Sentenza ingiusta, farò appello“

Doping, Moraschini squalificato per un anno: “Sentenza ingiusta, farò appello“

Il Tribunale nazionale antidoping (Tna) ha accolto la richiesta della Procura federale squalificando per un anno Riccardo Moraschini, esterno dell’Olimpia Milano. Il giocatore era stato riscontrato positivo al Clostebol Metabolita dopo un controllo fuori competizione disposto da Nado Italia, effettuato al termine della seduta di allenamento svolta ad Assago il 6 ottobre 2021. La Procura aveva proposto al giocatore il patteggiamento di un anno di squalifica, rifiutato con la speranza di ricevere uno stop molto ridotto.

“INCREDULO”

—   In un post su Instagram, Moraschini ha spiegato così la vicenda: “Stamattina ho ricevuto quella notizia che pensavo, e speravo, non arrivasse. Il TNA ha deciso di accogliere la squalifica chiesta dalla Procura. Sono veramente dispiaciuto e incredulo per quanto sta accadendo. Tengo a precisare che la stessa Procura Nazionale Antidoping ha riconosciuto che la mia positività NON è dovuta ad un fatto intenzionale. Cioè hanno capito che non ho MAI assunto nulla volontariamente. Il tutto deriva da una contaminazione indiretta, ossia da contatto, con una persona che stava usando, senza che io ne fossi a conoscenza, uno spray cicatrizzante contenente la sostanza (acquistato in farmacia sotto consiglio del farmacista stesso…)”.

Ora si attendono le motivazioni della sentenza che dovrebbero arrivare entro tre giorni. L’azzurro ha già annunciato che ricorrerà in appello per fare chiarezza “su questa terribile vicenda”.

Fonte: https://www.gazzetta.it/Basket/SerieA/03-01-2022/basket-doping-moraschini-milano-squalificato-un-anno-sentenza-ingiusta-faro-appello-430741546655.shtml

Vincenzo
Vincenzo Medico Chirurgo, Psicoterapeuta, Odontoiatra. Specialista ambulatoriale presso l’ASL Napoli 1 Centro. Coach professionista. Terapeuta EMDR.
Valutazione: