Cinciarini, tripla doppia come Kukoc. È il primo italiano di sempre a riuscirci

Cinciarini, tripla doppia come Kukoc. È il primo italiano di sempre a riuscirci

I tatuaggi sono forse l’unico vezzo di Andrea Cinciarini, play di Reggio Emilia, giocatore pulito fuori e dentro. Ora probabilmente dovrà sistemare, da qualche parte nella sua pelle, quei tre magici numeri: 12-10-11. Ovvero 12 punti, 10 rimbalzi e 11 assist, che nel basket significa tripla doppia. Cincia, così lo chiamano tutti, è il primo giocatore italiano a riuscirci. Lo storico exploit è arrivato domenica sera nella partita vinta contro Treviso.

CHE COMPAGNIA

—   Ed è una tripla doppia vera, quella che riguarda le tre voci statistiche più importanti, quella originale e inafferrabile. Per capirci: nella storia del basket italiano solo tre giocatori c’erano riusciti in Serie A e uno in A-2. Cinciarini entra così in un club esclusivo e prestigioso: il primo a mettersela in tasca fu Darren Daye, il papà del veneziano Austin: 27 punti, 14 rimbalzi e 12 assist con la maglia di Pesaro nel 1989. Toni Kukoc, uno dei più grandi fenomeni europei di sempre, la firmò addirittura due volte in maglia Benetton (19-13-10 e 21-13-16) nel 1992. L’ultimo a centrare il tris, in Serie A, fu invece il colosso russo Volkov a Reggio Calabria nel

  1. Negli annali figura anche il sassarese Paul Thompson, nel 1992, in Serie A-2. Se consideriamo anche quelle spurie, cioè legate ad altre voci statistiche, in tutto sono solo sette gli uomini da tripla doppia e l’ultimo è stato Tyrone Grant, a Teramo, nel 2004: 29 punti, 10 rimbalzi e 11 recuperi.

RINASCITA

—   Intanto Cinciarini, a quasi 36 anni, si gode l’ennesima perla di una stagione clamorosa. Tornato a Reggio Emilia dopo 6 stagioni milanesi ricche di trionfi (due scudetti, 3 Coppe Italia, 4 Supercoppe), il play pesarese sta vivendo una seconda giovinezza. Voluto soprattutto dall’a.d. Alessandro Dalla Salda per governare sul campo un progetto giovane, il Cincia è andato ben oltre, sfoderando prestazioni che hanno dell’incredibile. Viaggia a 9.2 punti ma, soprattutto, a 9.1 assist di media, molto meglio addirittura del sommo Teodosic. Con gli assist, peraltro, il playmaker sta scrivendo un’altra grande pagina di storia. Dopo aver superato Marques Green e Riccardo Pittis, è ora al terzo posto assoluto della classifica di tutti i tempi del campionato italiano. Davanti a lui solo Pozzecco (1772) e Luca Vitali (1621).

Fonte: https://www.gazzetta.it/basket-italiano/14-02-2022/serie-a-cinciarini-tripla-doppia-primo-italiano-riuscirci-4301418384760.shtml

Vincenzo
Vincenzo Medico Chirurgo, Psicoterapeuta, Odontoiatra. Specialista ambulatoriale presso l’ASL Napoli 1 Centro. Coach professionista. Terapeuta EMDR.
Valutazione: