Champions League: Fortitudo battuta, ora è aritmeticamente fuori

Champions League: Fortitudo battuta, ora è aritmeticamente fuori

PINAR KARSIYAKA-FORTITUDO 80-69 Si chiude aritmeticamente sul campo dei turchi del Pinar Karsiyaka l’avventura in Champions League della Fortitudo, tornata in Europa dopo 12 anni di assenza ma subito respinta da 4 sconfitte in altrettante partite. Quella contro il Pinar arriva dopo una gara combattuta che la Effe affronta ancora con 5 assenze importanti (Happ, Aradori, Mancinelli, Fantinelli e Saunders) provando a giocarsela fino in fondo. Nella squadra di casa ci sono gli ex virtussini Taylor e MBaye che questa coppa l’hanno vinta con la Segafredo nel 2019, per loro una specie di derby a distanza.

SUBITO DI RINCORSA

—   Nel primo quarto Bologna sta avanti fino al 7-9 di Banks poi il Pinar prende il comando delle operazioni che nel secondo quarto vedono il centro Morgan dominare: 10-2 di parziale e vantaggio in doppia cifra (31-21) per il Pinar che tiene il suo +10 fino alla pausa (41-31). Nel terzo quarto c’è un tentativo di allungo ancora di Morgan sul +14. La Effe però non molla, anche se deve cercare di evitare altri infortuni si batte su ogni possesso con Sabatini e Palumbo ispirati in difesa. Baldasso da 3 firma il -6 prima del 30’. Poi tocca a Withers con la tripla del -5 (60-55) al 34’. Si decide in volata, Bologna paga le poche rotazioni e le basse percentuali, il Pinar colpisce da tre con Tayler e Henry. Game over.

PINAR KARSIYAKA: Morgan 20, Mbaye 15, Taylor 13 FORTITUDO BOLOGNA: Hunt 18, Baldasso 13, Withers 12

Fonte: https://www.gazzetta.it/basket-italiano/05-01-2021/basket-champions-league-fortitudo-eliminata-3902249080692.shtml

Vincenzo
Vincenzo Medico Chirurgo, Psicoterapeuta, Odontoiatra. Specialista ambulatoriale presso l’ASL Napoli 1 Centro. Coach professionista. Terapeuta EMDR.
Valutazione: