Brescia dice 14: passa anche a Napoli. Flaccadori show, 30 punti e Trento esulta

Brescia dice 14: passa anche a Napoli. Flaccadori show, 30 punti e Trento esulta

Oggi due anticipi della 26esima giornata che domani offre, alle 17.30, la grande sfida Virtus Bologna-Milano.

Nella serata della festa a capitan Forray (500 presenze con la maglia bianconera, che veste dal 2011) Trento vince la terza partita del suo complicato 2022 e si rilancia in campionato. Brindisi (alla terza sconfitta consecutiva) è battuta e raggiunta in classifica grazie alla miglior prestazione in carriera di Flaccadori, autore di 30 punti, 7 rimbalzi e 8 assist. La partita all’inizio è combattuta, con Brindisi che parte meglio sfruttando l’estro di Harrison e i centimetri sotto canestro di Perkins (9-15). Trento rientra sul 17 pari con i canestri di Reynolds e Caroline, poi i pugliesi scattano ancora e chiudono avanti i primi dieci minuti (19-24 a fine primo quarto). Brindisi comincia a trovare il canestro con regolarità e un ottimo Redivo conduce la squadra a +10 (23-33). Dopo otto triple sbagliate l’Aquila con Bradford sblocca lo zero dall’arco, sono poi Flaccadori e Conti a consentire a Trento di rimanere a contatto (43-45 a metà partita). Gentile veste i panni di assistman regalando deliziosi palloni ai compagni che ringraziano e insaccano, ma al rientro dalla pausa lunga è però l’Aquila a prendere in mano il match, che chiude gli spazi in difesa e passa avanti con la tripla di Forray. Perkins ricuce lo svantaggio, ma la tripla di Caroline vale il massimo vantaggio per Trento (63-58). L’ultimo quarto si apre con i tre tiri dall’arco di Flaccadori per il +9 (76-67). Brindisi rimane a galla grazie ai preziosi canestri di Harrison ma il play azzurro è un cecchino, poi ci pensa Caroline a mettere al sicuro la vittoria. (Andrea Orsolin)

TRENTO: Flaccadori 30, Caroline 20, Bradford 11

BRINDISI: Perkins 18, Redivo 14, Harrison 13

Brescia espugna il Palabarbuto al termine di una partita infinita (2h10) e porta a 14 la sua striscia record di vittorie. Contro una Napoli mai doma (priva di coach Buscaglia a casa con la febbre) però i lombardi hanno dovuto vincerla tre volte, giocandosela fino all’ultimo secondo. Avvio equilibrato, poi è Brescia a dare un primo strappo con l’ex Burns e un secondo con Mitrou-Long, che segna 5 punti in 15” per il 9-17 del 7’. Un minuto dopo Eboua porta in doppia cifra il margine degli ospiti, che prendono ufficialmente il controllo della gara chiudendo il primo quarto sul +15. Napoli paga in termini di fisicità e di idee, ha poco o nulla dai suoi esterni, e quando al 13’ affonda sul -18 (13-31) prova quanto meno ad aggrapparsi alla difesa: ne scaturiscono 3 recuperi e un 11-0 in poco più di 3’ che accende il Palabarbuto e di fatto riapre la partita (24-31). Magro si rifugia in un time out e Brescia raggiunge l’intervallo lungo sul +9 (29-38) grazie ad un tap in sulla sirena di Moore. Quando si riprende la Gevi accorcia ancora (36-40) sull’asse Marini-Zerini, mentre sono Rich e Parks, redivivi, a ripristinare la parità a quota 51 al 28’. Subito dopo c’è tempo anche per il primo sorpasso dei padroni di casa con Gudaitis dalla lunetta ma dura pochissimo, Gabriel risponde con 5 punti consecutivi e al 30’ avanti c’è di nuovo la Germani che poi accelera (9-1) in apertura di 4’ parziale volando sul 56-65 del 34’. Napoli però rientra anche stavolta nonostante i tanti errori sia dal campo che dalla lunetta, e a 50” è di nuovo a -1 (66-67) con Rich. Sul ribaltamento Della Valle si guadagna e trasforma due liberi pesantissimi, Rich risponde in penetrazione e poi tocca a Mitrou-Long andare in lunetta con 21” da giocare: nel segna solo uno e consegna il match point alla Gevi che sbaglia prima la tripla con McDuffie e poi, tra mille contestazioni, il canestro del supplementare con Marini. (Leonardo Balletta)

NAPOLI: Rich 11, Parks 11, Zerini 8.

VARESE: Mitrou-Long 11, Petrucelli 11, Moore 10.

Fonte: https://www.gazzetta.it/Basket/SerieA/09-04-2022/basket-serie-a-due-anticipi-26-turno-4302237040199.shtml

Vincenzo
Vincenzo Medico Chirurgo, Psicoterapeuta, Odontoiatra. Specialista ambulatoriale presso l’ASL Napoli 1 Centro. Coach professionista. Terapeuta EMDR.
Valutazione: