Anticipi Serie A: Trento passa a Brindisi, Napoli passeggia a Pesaro

Anticipi Serie A: Trento passa a Brindisi, Napoli passeggia a Pesaro

BRINDISI-TRENTO 78-80 Trento incerottata e senza Caroline compie l’impresa battendo Brindisi, con un secondo tempo di grande qualità e con Bradford grande protagonista nel finale. Brindisi si fa trovare impreparata davanti alla partenza col turbo della Dolomiti che ha in Reynolds un tiratore infallibile dalla linea dei tre punti. Le sue tre triple consecutive spingono in quota gli ospiti (3’, 4-13), prima del sorpasso dei padroni di casa confezionato dalle folate di Clark e dalla concretezza sotto canestro di Adrian e Nick Perkins (8’, 17-15).

L’onda d’urto della squadra di coach Vitucci continua però ad essere dirompente: i 9 punti dei due Perkins le permettono nel secondo quarto di scavare ancora di più il solco (13’, 27-17). Trento, imbavagliata dalla difesa brindisina, non riesce a fornire segnali confortanti di ripresa. La sosta forzata del gioco durata più di 10’ per un problema al cronometro permette a Trento di riordinare le idee e tornare in scia con due tiri da tre punti del solito Reynolds (15’, 27-23). La partita si infiamma. Chappell e Visconti da una parte e l’immarcabile Reynolds impazzano dall’arco (17’, 34-26). La reazione di Trento arriva dopo l’intervallo lungo: il parziale di 8-0 (25’, 45-43) è ossigeno puro per Flaccadori e compagni. Trento sfida al tiro Brindisi che dimostra di avere una mira peggiore di quella esibita nel primo tempo e in generale tante difficoltà nel trovare la via del canestro. A togliere le castagne dal fuoco ci pensa Chappell, onnipresente in difesa ma soprattutto in attacco con punti pesanti e assist (31’, 61-52). Bradford, l’asso nella manica nelle mani di Molin, riesce da solo a riportare i suoi davanti (34’, 61-62). Un vantaggio che dura il tempo di un possesso prima d’essere cancellato da Nick Perkins, Adrian e soprattutto il tiro da tre di Visconti (35’, 68-62). La gara diventa bellissima dal punto di vista agonistico: ancora Bradford (4/5 da 3 fino a quel momento) firma il nuovo sorpasso per gli ospiti (37’, 68-70). Si decide tutto negli ultimi 120”. Flaccadori e ancora Bradford staccano Brindisi (39’, 74-78). Il fallo di Josh Perkins su Saunders e il successivo viaggio in lunetta a 30” dal termine permette a Trento di portarsi nuovamente a due possessi di vantaggio (76-80). È l’azione che decide la partita. Si chiude con le proteste di Brindisi per il fallo non fischiato su Visconti che poteva valere pareggio sulla sirena. BRINDISI: N. Perkins 16, Chappell 13, Gaspardo 11, Adrian 10 TRENTO: Reynolds 24, Bradford 21, Williams 12

PESARO-NAPOLI 83-100 Napoli espugna la Vitrifrigo Arena dopo 18 anni e costringe Pesaro alla sesta sconfitta di fila. Pargo, Rich e Parks castigano una Vuelle spenta, fragile e modesta. Senza Elegar, la squadra campana non soffre sotto canestro. Pronti, via e 0-9, con una buona partenza degli ospiti. Pesaro non si scuote, al 7’ entra l’ultimo arrivato Pargo e all’8’ è 10-25 con un indiavolato Rich, che segna 10 punti come tutta Pesaro. Gli ospiti guidano senza problemi e volano sul 28-44 al 16’ con i suoi esterni. Parks e Lombardi sono scatenati. La differenza di fisicità ed energia tra le due compagini è più che evidente. Sanford cresce (12 punti nel secondo periodo), le sue penetrazioni aiutano Pesaro che però continua a inseguire non trovando il canestro da 3 e dalla lunetta (45-53 al 20’). Dopo l’intervallo, Napoli crivella la retina dalla distanza (45-62 al 22’) con un break di 8-0. Pesaro si dimentica di difendere e non gioca tranquilla. La contestazione è forte, anche per la dirigenza, non c’è partita. Napoli domina mostrando grande solidità. Al 29’ è 60-76. Un Pargo già in forma mette il carico da novanta: 66-84 al 33’. Pesaro recupera col quintetto da battaglia, con Moretti e Camara (73-84 al 34’), ma non completa mai la rimonta. Pargo, Rich e Parks sono decisivi. È tutto facile per Napoli, Pesaro esce sommersa dai fischi. È crisi nera, qualcosa deve cambiare. PESARO: Sanford 18, Delfino 13, Jones 11 NAPOLI: Rich 24, Parks 22, Pargo 18

Fonte: https://www.gazzetta.it/basket-italiano/13-11-2021/basket-serie-giornata-8-risultati-anticipi-4202380878115.shtml

Nancy
Nancy Non esistono per me storie ed emozioni che non possono essere narrate, o volti, i cui profili, non possono essere fedelmente tracciati.
Valutazione: